Mastur è ancora molto crudo per il calcio adulto

Mastur è ancora molto crudo per il calcio adulto

In Italia, con il quale non ha paragonato il giovane tecnico marocchino – per i miei gusti, il modo di dribblare, assomiglia di più al grande Roberto Baggio. Nel gennaio 2014, Neymar stesso ha sfidato un adolescente milanese a duello – e Mastur ha battuto la stella brasiliana in una battaglia freestyle. Sei mesi dopo, ha combattuto con il campione del mondo di calcio freestyle Arno Garnier e, nonostante la perdita, è balenato nella lotta con notevole abilità – ad esempio, ha mostrato l’elevata precisione del colpo, che aveva precedentemente dimostrato nell’esempio.

Velocità iniziale. Mastur è abbastanza veloce e in accelerazione può vincere un paio di secondi con il guardiano. Allo stesso tempo, diventerà molto più veloce, perché ha solo 17 anni. Un marocchino difficilmente può essere definito un corridore, ed è improbabile che anche al culmine delle capacità fisiche la velocità sarà la sua arma principale, ma sarà un buon aiuto per i suoi passaggi di pugnale nell’area di rigore.

debolezze

Nonostante la straordinaria tecnica, Mastur è ancora molto crudo per il calcio adulto. Sì, le sue apparizioni sul campo in partite amichevoli con la maglietta del Milan erano piuttosto brillanti, ma lo sparring non è una partita per combattimenti ufficiali. Fan ed esperti hanno atteso a lungo il debutto di Hashim nella partita ufficiale rossonera – e un recente field run di cinque minuti contro Betis ha mostrato perché non hanno aspettato: presto. La velocità della distanza di Mastur non gli consente ancora di scappare dagli avversari sconfitti e sorpassano il marocchino, livellando il suo dribbling; e il colpo, sebbene accurato, non è ancora abbastanza forte.

Lotta per il potere. Dai giocatori dello stile Mastur non richiedono la capacità di condurre una lotta di potere (Zidane era piuttosto l’eccezione), ma finora Hashim è troppo debole in questo componente anche per il tracker tecnico. L’adolescente è piuttosto magro, e non è difficile per gli avversari adulti spingerlo fuori dalla palla, anche se, a dire il vero, ha lavorato molto bene a livello di pari.