“Krasnodar” continua a deliziare i suoi fan e ad ispirare ottimismo

“Krasnodar” continua a deliziare i suoi fan e ad ispirare ottimismo

Per quanto riguarda il calcio stesso, non ha dato gioia ai fan locali. Ural inaspettatamente senza gloria perso nel giorno della città di Ekaterinburg. Dopo una partenza di successo, la squadra di Dmitry Parfyonov ha già una serie di sconfitte a quattro partite nella sua responsabilità, avendo segnato solo un punto in queste partite. Nonostante ciò, il club ha assicurato di non aver considerato il licenziamento del capo allenatore e di aver completamente fiducia in lui.

Una linea separata dovrebbe essere notato il prossimo obiettivo dell’apertura principale dell’inizio della stagione, Alexander Sobolev. Per la quinta volta in questa stagione, l’attaccante 22enne ha sconvolto i rivali e continua a salire da solo nella classifica dei marcatori. Ma la sua squadra – “Wings of the Soviet” – fu finalmente in grado di interrompere una serie di fallimenti e vinse la prima vittoria dopo quattro sconfitte consecutive.

Tour di fiducia

“Krasnodar” continua a deliziare i suoi fan e ad ispirare ottimismo. Dopo una faticosa partita con il Porto in Champions League, si pensava che sarebbe stato difficile per loro andarsene con Tambov, ma non era lì. Vittoria sicura e senza problemi dei “tori” con un gioco di altissima qualità. “Krasnodar”, dopo essersi assicurato una seconda vittoria consecutiva nel campionato, si è avvicinato di un punto al principale “Zenith” e possiamo affermare con sicurezza che sono andato di buon umore alla prima partita con l’Olympiacos.

Due derby della capitale, scandalo a San Pietroburgo, il fantastico anniversario di Semin

Orenburg, d’altra parte, ha esteso la sua serie senza vittorie a tre partite e è sceso al 14 ° posto. Dopo la partita, il mentore della squadra Alexander Grigoryan era perplesso: “Perché diavolo i giocatori sostitutivi non hanno rafforzato il gioco della squadra?”, Ha chiesto.

Scandalo del tour

48.468 fan hanno assistito alla partita Zenit-Akhmat dagli spalti della Gazprom Arena, ma non hanno visto gli obiettivi. Piuttosto, hanno visto. Fino a due, ma non sono stati contati. Si tratta di un errore. È stato detto e raccontato così tanto su di loro che non entreremo di nuovo nei dettagli. Ognuno rimarrà secondo la propria opinione. Ma il fatto che l’arbitro dell’incontro Alexey Matyunin non abbia affrontato il gioco è un dato di fatto. Lui stesso ha ammesso che la palla segnata da Rigoni era pulita e doveva essere contata.