‘In questo momento è un buon momento’: anche in Alaska, l’orgoglio per il Messico è profondo

‘In questo momento è un buon momento’: anche in Alaska, l’orgoglio per il Messico è profondo

Poco prima delle 7 di mattina in una tranquilla strada senza uscita, i toni morbidi di un campanello suonarono a casa di Luis e Angelica Casanova.

La casa puzzava di caffè e friggeva tortillas. I visitatori entrarono in silenzio e si sistemarono attorno al rettangolo verde della TV. La racchetta della folla dei Mondiali, a mezzo mondo di distanza, si è alzata mentre i giocatori del Messico si sono riversati sul campo per affrontare la Germania, i campioni in carica.

“Se dovessimo vincere”, ha detto Luis. “Sarebbe un grosso problema.” Perché Guardian US sta supportando il Messico, la Energybet squadra del Nord America, ai Mondiali Leggi di più

La comunità latino-americana dell’Alaska è piccola, in termini percentuali, con gli ispanici che compongono appena 7 % della popolazione, rispetto al totale degli Stati Uniti, dove gli ispanici rappresentano circa il 17%, secondo il censimento degli Stati Uniti.Ad Anchorage, spagnoli di tutto il mondo, molti si sono recati nello stato per lavorare in settori come petrolio e gas, edilizia e turismo. Le persone tendono a riunirsi per cose come la chiesa e lo sport, condividendo una lingua comune, ma non sempre un paese di origine, ha detto Luis.

“È così vario”, ha detto Angelica. “Abbiamo vissuto prima in Colorado, dove (la popolazione ispanica) è come l’80% messicano. Qui, in realtà, in chiesa, ci sono persone da ogni parte. ”

Circa la metà dei circa 40.000 ispanici dell’Alaska sono nati in Messico, secondo le statistiche statali. I portoricani e i domenicani sono i prossimi gruppi più grandi.Tre ispanici su quattro che vivono in Alaska sono nati negli Stati Uniti, una percentuale leggermente superiore rispetto al paese nel suo insieme.

Luis, 35 anni, ingegnere del petrolio e del gas, è dell’Ecuador e Angelica, 33 , che lavora per una compagnia aerea, proviene dal Messico. Si sono incontrati Energybet quando stava lavorando in Messico per un progetto e ora hanno due bambini con un altro in arrivo, ha detto. Il lavoro li ha portati in Alaska.

“La sensazione (guardando la partita) qui in Alaska è diversa. Quando la nostra squadra gioca in casa, in sostanza, il paese si ferma “, ha detto Luis. “Qui, credo che ci siano priorità più grandi: lavoro, lavoro, lavoro, lavoro. Questo è ciò che rende grandi gli Stati Uniti. “In che modo El Tri aiuta i messicani a fuggire da dure realtà Leggi di più

Di nuovo sul televisore del salotto, El Tricolores ha guidato la palla in campo.

Angelica, in una maglia verde, urlò: “Vamos!Vamos! Vamos! ”

Quindi Hirving Lozano ha fatto un tiro in porta tedesca. La palla è stata lanciata dalle dita del portiere Manuel Neuer. Il soggiorno si illuminò di allegria mentre la televisione riproduceva Lozano in ginocchio sul tappeto erboso al rallentatore.

Luis Mangandi, 32 anni, che lavora come Energybet free bets venditore di automobili, brillava di gioia. È salvadoregno. La sua squadra non si è qualificata per i Mondiali. (È un argomento doloroso di cui preferirebbe non parlare.) Una vittoria messicana sarebbe una seconda opzione accettabile, ha detto.

“Odio la Germania con tutto il cuore”, ha detto.

È arrivata l’intervallo. La gente riempiva i piatti con uova e hot dog tritati, tortillas e pancake caldi.

Francisco Ramirez, 22 anni, si è sistemato sul pavimento con il suo caffè mentre il gioco riprendeva.Recentemente è venuto in Alaska da Oaxaca per vivere con suo fratello che possiede una piccola impresa di installazione di pavimenti. Le opportunità di lavoro sono buone, ha detto. Lavora in una cucina a base di birra come cuoco di linea e prende lezioni di inglese. Manda soldi in Messico ai suoi genitori e sorelle, ha detto. Perché gli americani dovrebbero sostenere il Messico ai Mondiali | Oscar De La Hoya Leggi di più

Nel suo tempo libero, gioca molto a calcio di rimorchio con una squadra di lingua spagnola composta da giocatori provenienti da paesi di tutta l’America Latina. Si incontrano in un campo dietro una scuola media.Non gli dispiace vivere in Alaska, ma gli mancano i suoi amici a casa durante la Coppa del Mondo.

“In questo momento forse la gente sta bevendo birra, è mattina, ma…” ha detto.

Guardare l’evento sportivo allo stesso tempo in cui le persone nel suo paese li collegano, ha detto.

“In questo momento ci stiamo godendo il gioco insieme, in questo momento è un buon momento”, ha detto.

Alla TV, la folla ha fatto irruzione in Cielito Lindo, un inno per i fan del calcio messicano, mentre i minuti passavano. La Germania non ha ancora gol.

Sul divano, Alejandro Guadarramama, 20 anni, e sua moglie Isela Espinosa, 22 anni, si sono allontanati. Entrambi sono originari di Chihuahua e sono venuti in Alaska perché Alejandro era di stanza presso la Joint Base Elmendorf-Richardson con l’esercito, ha detto.A casa, ha detto, il gioco si svolgerà nei ristoranti, nei bar e nelle piazze.

“C’è molta passione per questo, anche se sappiamo che non vinceremo mai la Coppa del Mondo, esultiamo”, ha detto.

Presto il gioco è arrivato agli ultimi secondi. Ancora nessun gol per la Germania. La stanza divenne silenziosa. Quindi, finalmente, a tempo pieno. I fan dell’Alaska saltarono su e giù sul tappeto, applaudirono e gridarono. Il Messico è al 15 ° posto nel mondo. È stato un incredibile sconvolgimento. Telefoni macchiati di messaggi di testo di amici e parenti lontani.In televisione, la telecamera ha fatto una panoramica dei volti dei piangenti fan messicani e dei fan tedeschi, i cui volti sono caduti.

Non tutti i parlanti spagnoli in Alaska provenivano dal Messico, ha detto Angelica, e alcuni hanno amato di più altre squadre, ma comunque, questa vittoria ha significato qualcosa per tutti loro.

“Nel loro profondo cuore, sono felici perché è l’America Latina “, ha detto.