Sturridge è uno di quei giocatori che subiscono diversi infortuni

Sturridge è uno di quei giocatori che subiscono diversi infortuni

Daniel Sturridge

Sturridge è uno di quei giocatori che subiscono diversi infortuni. La sua mappa dei danni include quasi tutto il corpo: coscia, caviglia, stinco, caviglie. Nel 2015 sono stati aggiunti problemi con il ginocchio. I fan di “Liverpool” ricordano ancora una squadra fenomenale della stagione 13/14, quando Sturridge in compagnia Suarez e Sterling ha rotto la Premier League, ma ha lasciato senza un titolo dopo essere caduto Gerrard.

Da allora, nessuno ha visto l’ex Sturridge. Daniel in inverno ha tentato di riprendere la sua carriera a West Brom, ma il sogno della Coppa del Mondo non si avvererà. Sturridge è stato eliminato a causa di un infortunio nella peggiore squadra della Premier League.

Marco Royce

Probabilmente il calciatore più talentuoso dell’intera generazione tedesca è maledetto. Marco non è sempre stato un giocatore traumatico, ma ha perso gli ultimi due importanti tornei con la squadra a causa di infortuni. Alla vigilia della Coppa del Mondo, è stato eliminato, avendo ricevuto danni in una partita senza senso. Euro 2016 ha anche guardato fuori dall’infermeria. Anche un viaggio in Russia è discutibile. Ad oggi, Royce è di nuovo ferito, ma Joachim Loew dice che conta su di lui. Tuttavia, tre lesioni gravi in ​​cinque anni – una previsione per Marco, piuttosto, sfavorevole.

Arjen Robben

Un altro giocatore di cristallo della Bundesliga. L’olandese ha una carriera fenomenale. Ha vinto trofei con Chelsea, Real Madrid e Bayern. Ha preso le medaglie nazionali della squadra nazionale a due campionati del mondo. Se non fosse per infortunio, allora un “pallone d’oro” Arjen avrebbe agganciato accuratamente. In ogni caso, la gloria ai medici della “Baviera”, che ha trovato un approccio al giocatore, la cui carriera era in grave pericolo a Madrid. Se osservi la diagnosi di Arjen, diventa spaventoso. Per due volte ha strappato il suo bicipite femorale, ferito entrambe le ginocchia, non vi è alcun posto vivente su di esso. Fortunatamente, negli ultimi anni, il veterano, insieme allo staff medico della “Bavaria”, ha trovato un certo equilibrio. Suona molto meno, e il livello di intensità in Germania consente a Robben di contare su due o tre anni di prestazioni degne di nota.