Stress e grandi nervi, ha ammesso il giocatore di hockey Pletka. Si è laureato a Pilsen

Stress e grandi nervi, ha ammesso il giocatore di hockey Pletka. Si è laureato a Pilsen

“Di solito l’uomo sperimenta a diciotto anni, ho passato molto più tempo. E devo dire che è peggio di una partita importante. Grande stress, nervi principali, “ammette Pletka, membro dei tiratori hockey club e campione Extraliga Ceca miglior danni nel 2013.

La storia di questo studente è iniziata molto tempo fa a Mlada Boleslav, dove è cresciuto Pletka. Lidsky, hockey. Ha imparato, poi ha iniziato a fare la sovrastruttura. “Ma c’era un’offerta molto interessante da parte di Třinec. Sono andato a scuola e in Třinec ero pigro per ricominciare. Bene, se la mia carriera di hockey è venuto fuori, vorrei oggi Boleslav Skoda raccogliere mozziconi di sigaretta in giro “, sorrisi sono.

Ma sul ghiaccio come un attaccante con un senso assassino dell’olfatto gólového arrotolato.Tentato la fortuna all’estero, migliore Philadelphia scrutò nella NHL, ha giocato per la squadra nazionale.

Trinec e Liberec reso alla Lega di bronzo, il titolo, ma ha dovuto aspettare fino a quando l’impegno di Pilsen. “Quindi non avevo ancora una scuola. Quando ero a Plzeň, ho deciso di farlo. E sono contento di poter durare. “Il motore che lo guida nello studio a distanza è l’allenatore. Pletka ha ancora la licenza B, ma intende studiare il massimo.

“La formazione è il mio obiettivo. Non voglio rimanere solo come assistente, a volte vorrei provare a prendere decisioni, a fare questo.E se io voglio studiare il coaching Áčko, deve avere un diploma di scuola superiore, “dice.

E dal momento che il capo di hockey Danni Martin Straka conosce l’ex direttore e ora amministratore delegato della Business Academy Pilsen (POA) Dagmar Bušková, parola tira l’altra. “Ci ha presentato. La scuola è uscita sotto ogni aspetto, per cui la ringrazio molto. Avevo un piano individuale, era possibile. Sta studiando in lontananza venerdì sera e sabato mattina, ma per lo più abbiamo suonato e allenato. Così ho camminato alla situazione, a svolgere compiti a casa “, dice Pletka.

Lo svantaggio era che durante la stagione si Plzen mandato in prestito al Slavia Praga. E lì ho bevuto la tazza di amarezza fino in fondo. Gruppo di mantenere, raffica, alla fine cade dal Extraliga…”L’uomo era in costante stress, tempo per l’apprendimento non era molto.Fino a due settimane prima della mia laurea mi sono tuffato e sono andato a fare tutor. Ho provato il più possibile, ma è chiaro che in questi anni le discussioni cerebrali si stanno complicando “, ammette. Lingua ceca, matematica.

Quelle materie erano più difficili per lui. “Quando ero al liceo ha scelto domande, ho pregato, ho tirato quelli che possono.

Per fortuna, ha funzionato.” Certificato Lasciando Pletka preso in prestito lo stesso giorno in cui il suo compagno di calcio Pavel Horváth addio con una carriera. Lo spettacolo nell’arena Doosan venduta lo ha invitato.

“Con Paolo ho incontrato, naturalmente, con la birra sul Parkáně”, spiega Pletka. “È venuto, ha iniziato a fare del male agli eventi e siamo subito caduti nei nostri occhi. Abbiamo un umorismo simile, ci divertiamo molto.Sono felice che non mi abbia dimenticato per l’addio. E soprattutto che gli è piaciuto quel giorno. “

Anche sul prato, Pletka immaginava lo spettacolo come uno sparatutto. Quando ha segnato, ha applaudito l’intero stadio. Ed è stata anche la prima volta che ha segnato una matrona di successo.